FEDERAZIONE PER L'ACCESSIBILITÀ DI CULTURA TURISMO E AMBIENTE
FEDERAZIONE PER L'ACCESSIBILITÀ DI CULTURA TURISMO E AMBIENTE
Per comporre un arcobaleno servono tutti i colori; nessuno escluso
Per comporre un arcobaleno servono tutti i colori; nessuno escluso
Progetti
Progetti

CULTURA

La parola "cultura" contiene nella sua radice etimologica dal latino l'accezione di coltivare.

Nei suoi molteplici significati ritroviamo comunque il tratto comune di un patrimonio del passato e del presente che ci ha portato fino all'oggi. "Coltivare la cultura" diventa quindi un ricostruire i tratti distintivi della nostra identità odierna, come si è venuta a formare in continua evoluzione. Ecco perché conserviamo alcune testimonianze (pensiamo ai musei, ai siti archeologici, agli archivi) con molta cura. Queste testimonianze assumono valore e diventano vive nel momento della loro fruizione. Favorire la loro fruizione (naturalmente senza andare a scapito della loro conservazione; un bene monumentale, in quanto antico, ha connaturata una certa fragilità dovuta all'usura del tempo) è uno dei compiti che nessuno mette in discussione. Viene considerato un momento della formazione dell'individuo, un accrescimento del proprio corredo culturale, per l'appunto. Per facilitare questo compito vanno però progettate le modalità di fruizione, prestando attenzione a fornire i supporti informativi adeguati ad una soddisfacente comprensione del contesto. E va prestata attenzione a consentire di goderne anche a chi è portatore di esigenze speciali.
Un approccio attento alle esigenze dell'utenza non potrà che migliorare la qualità complessiva dell'esperienza culturale di questi siti.


TURISMO

Il turismo è una delle maggiori voci che compongono il Prodotto Interno Lordo a livello mondiale. Possiamo quindi parlarne come di una vera e propria industria. Anche se ormai consideriamo archiviata l'epoca degli esploratori d'ignoto, la "scoperta" di nuove destinazioni da parte dell'individuo rimane una delle maggiori fonti di curiosità.

Nel '700 il Grand Tour (la visita nei principali luoghi dell'Europa) era considerato un passaggio fondamentale nell'educazione dei nobili e degli intellettuali dell'epoca. E l'Italia costituiva la meta di gran lunga privilegiata di questo percorso. Oggi si ragiona in termini di "destinazione", intesa come l'ambito territoriale che costituisce la meta del viaggio intrapreso. E' l'insieme dei servizi e delle attività che la destinazione è in grado di offrire a renderla appetibile e competitiva nello scenario del mercato turistico.

Quanto più riuscirà a rispondere alle esigenze variegate dei diversi target turistici (al di là dei singoli attrattori presenti sul territorio) tanto più riuscirà a posizionarsi come meta turistica. Predisporsi nella facilitazione della vivibilità dell'esperienza turistica, con un approccio orientato a comprendere le esigenze del cliente, la renderà molto più accattivante per tutti. Permeare di questa attenzione anche alle esigenze speciali l'intera filiera turistica locale della destinazione consente un deciso salto di qualità nell'accoglienza ed anche un robusto incentivo alla destagionalizzazione.


AMBIENTE

L'ambiente è quello spazio che circonda ognuno di noi e nel quale ognuno di noi è immerso. Se usiamo il termine "ecosistema", ormai entrato nell'uso comune, chiunque afferra ciò che qui si intende. Altro termine ormai invalso nel linguaggio quotidiano associato all'ambiente è la "sostenibilità"; si intende l'attenzione a non compromettere l'equilibrio nella rinnovabilità delle condizioni ambientali dell'ecosistema. Per ambiente possiamo intendere sia le specificità del paesaggio territoriale, con il proprio corredo di biodiversità, sia il contesto urbano nel quale si trovano a vivere ed operare molte persone. Ambiente circostante. Quindi che si parli di ambiti "naturalistici" come le aree protette o i paesaggi rurali, o che si parli di realtà cittadine come sviluppo storico di insediamenti umani, il tema della facilitazione nella fruibilità viene posto.

Fermi restando i temi connessi alla tutela ed alla sostenibilità dell'ambiente, l'attenzione all'accessibilità di questi versanti si impone per favorire l'inclusione più allargata possibile. Il tema delle "smart cities" (rendere le città sempre più orientate nella loro organizzazione verso le esigenze dei cittadini nelle loro attività quotidiane, incrementando le soluzioni che accrescano la qualità della vita) risulta decisamente monco se non tratta il tema della fruibilità e dell'accessibilità per tutti ai servizi ed alla fruizione delle dotazioni urbane. Su scala allargata ai "territori smart" il tema rimane pressoché immutato, allargando solo l'ambito geografico di applicazione (nel turismo si parla ad esempio di "destinazione" come comprensorio nel quale vengono individuate le attrattive e le tappe di un soggiorno vacanziero da parte del viaggiatore).
L'obiettivo di lunga lena è perciò quello di rendere friendly alla gamma di utenza più vasta possibile il sistema di offerte e servizi presenti sul territorio.


Testi e foto sono © Associazione F.A.C.T.A.
Federazione per l'Accessibilità di Cultura Turismo e Ambiente

Via Monte Cengio, 30 - 97100 Ragusa